Memorie di una GGD: Heroes meet in Maratea

Memorie di una GGD: Heroes meet in Maratea

di Federica Fargnoli

E chi l’ha detto social, innovazione e digitale s’incontrano solo all’estero?

Heroes meet in  Maratea  è un evento annuale dove startupper, investors, intellectuals and creative people si incontrano creando un’ alchemica sintonia di networking e coworking all’insegna del buon cibo  e delle idee per cercare di migliorare il nostro  Paese. Questo incontro annuale è stato ideato da Michele Franzese e Andreina Romano nella splendida cornice di Maratea, in Basilicata,  dove oltre all’innovazione tecnologica è possibile respirare emozioni uniche  e ammirare la statua del “Cristo Redentore”.

Questi tre giorni in Basilicata sono stati particolarmente stimolanti. Sono una cittadina del mondo, rientrata in Italia da due anni, dopo aver vissuto l’esperienza di lavoro più bella e difficile della mia vita in Australia.  l mio anno all’estero mi ha insegnato che nella vita ogni sfida è fondamentale per la nostra crescita personale e per metterci in relazione con noi stessi. Heroes meet in Maratea mi ha ridato slancio ed entusiasmo per il mio Paese. Un’energia positiva ritrovata, quando come membro dell’associazione #girlgeekdinnerslazio, abbiamo intervistato la giornalista televisiva Barbara Carfagna  su  rivoluzione digitale, futuro del lavoro e dell’economia.

Come Girl Geek Dinners Lazio abbiamo avuto,anche  il piacere di fare da giudici per il premio alla migliore start up. Un esame però piuttosto piacevole da sostenere. Abbiamo partecipato ad un pranzo made in Basilicata. Il nostro host local , Francesco  ha pescato e cucinato per noi: orate, scorfani e murene cotte alla griglia e accompagnate da bruschette con il  pomodoro del suo orto.

Durante il pranzo i finalisti del premio Giovanni e Federico, fondatori della startup Adam Hands,  ci hanno raccontato del loro progetto:un arto meccanico sviluppato in 3D  per aiutare le persone che hanno perso una mano  ad affrontare la quotidianità. 

Nel pomeriggio, in chiusura di questi tre intensi giorni a Maratea, abbiamo intervistato : Michele Franzese  (founder di “Heroes Meet in Maratea”)  Andreina Romano (cofounder dell’evento)  e  Guglielmo Rapino che con la sua start up Cocovan ha vinto l’internationals competitions delle startup di Heroes Meet in Maratea che lo vedrà protagonista insieme ai suoi soci nell’estate 2018 a Los Angeles.

Alla fine di questo evento posso affermare che le esperienze che vivi avvengono nel momento in cui sei pronto ad accogliere la vita ed essere priva di aspettative. Perciò riempiamoci gli occhi di mare, come abbiamo fatto noi,  e viviamo dei sorrisi che l’intelligenza “sottile” è in grado di cogliere.  Viviamo la vita mettendoci in gioco non avendo paura di sbagliare. Iniziamo a camminare che poi a correre è un attimo. Grazie Heroes meet in Maratea per avermi fatto respirare contemporaneamente aria d’innovazione e  tradizione.

No Comments

Post A Comment